L’Associazione gestori di negozi delle stazioni di servizio (AGSS), i sindacati Unia e Syna e la Società svizzera degli impiegati del commercio hanno accolto con favore la decisione del Consiglio federale di conferire il carattere di obbligatorietà generale al nuovo CCL per i negozi delle stazioni di servizio, pur rivendicando la necessità di applicare i salari minimi negoziati anche in Ticino. Il contratto collettivo di lavoro entra in vigore il 1° febbraio 2018.

La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) sta eseguendo gli ultimi accertamenti necessari prima di procedere all’introduzione del CCL dei negozi delle stazioni di servizio. Essendo ragionevole presumere che tali accertamenti si concludano nel corso delle prossime settimane, prevediamo l’entrata in vigore del CCL per l’estate/autunno prossimi. Non appena la questione sarà definita, provvederemo naturalmente a informarvi con la massima sollecitudine.

Come già annunciato, il conferimento del carattere di obbligatorietà generale al contratto collettivo di lavoro è previsto per la primavera 2017. Non ci è ancora dato sapere quando esattamente entrerà in vigore. Nei giorni scorsi la Segreteria di Stato dell'economia SECO ha pubblicato il contratto nel Foglio ufficiale svizzero di commercio. Il testo integrale del contratto è consultabile al seguente link:

 

pdfGAV Tankstellenshop Schweiz

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.